Ozono


L’ozono svolge due ruoli diversi in atmosfera. A livello del suolo, l’ozono, così detto troposferico, può agire quale agente forzante del riscaldamento diretto (gas serra), e come gas di interazione con altri gas serra influenzandone indirettamente il tempo di vita in atmosfera. Nella stratosfera, invece, l’ozono ha un effetto di raffreddamento in quanto agisce come uno scudo che filtra la maggior parte della radiazione ultravioletta proveniente dal Sole. L’ozono è naturalmente creato e distrutto dalla radiazione ultravioletta proveniente dal sole. Si crea a partire dalla molecola di ossigeno che interagisce con la radiazione ad alta energia, mentre la radiazione a bassa energia ne provoca la distruzione. Esso è pero anche prodotto indirettamente a causa dell’inquinamento atmosferico. Il caso tipico è quello dovuto alla emissione degli ossidi di azoto che alla luce del Sole favoriscono la reazione

NO2 + hv (+ O2) –> NO + O3.

L’ozono troposferico è un gas serra particolarmente difficile da tenere sotto controllo a causa sia della sua breve vita in atmosfera e delle ampie variazioni nelle sue concentrazioni a scala continentale. La stima attuale (fondo naturale) per l’ozono troposferico globale è pari a circa 50 ppb. L’ozono troposferico può influenzare il ciclo di vita di alcuni gas ad effetto serra poiché interagendo con la radiazione solare produce i radicali idrossilici (OH) che concorrono a far diminuire le concentrazioni atmosferiche di altri gas serra, come il metano.